Archive for the 'Racconto' Category

Linux a Schio

Come già ben documentato da Dario nel suo blog, dai primi di settembre a Schio è attivo un nuovo LUG. Dopo sondaggi e votazioni, il nome del neonato gruppo si è assestato su AViLUG. Pur se giovane, ha già il suo sito e la sua mailing list e un LinuxDay al suo attivo!

La partecipazione è aperta ovviamente a chiunque, esperti o semplici curiosi. Se il giorno della settimana prescelto per l’incontro pare essere definitivamente il martedì, il luogo di ritrovo è ancora un po’ ballerino: spesso Piazza Telematica a Schio, ma già questa sera c’è l’eccezione. Per informazioni aggiornate è bene riferirsi a questa pagina.

Annunci

Ancora SchiOSM

La solita presentazione, con qualche aggiornamento (grazie Flavio!), per il LinuxDay a Schio.

SchiOSM. Dati liberi e coinvolgimento dei cittadini

Presentazione preparata per l’intervento del 5 giugno 2009 a Trento, nella sede di Povo della Fondazione Bruno Kessler, in occasione di OSMit 2009, primo Meeting Nazionale del Progetto OpenStreetMap Italia. In tandem con Flavio Rigolon.

Link
Comune di Schio
http://wiki.openstreetmap.org/wiki/Schio
InformaSchio – Innovazione
Laboratorio di Educazione ambientale della Provincia di Viccenza

Foto digitali: stamparle IN casa o DA casa?

Presentazione utilizzata il 4 maggio 2009 a Vicenza, presso la Circoscrizione 4 “Postumia”, nell’ambito del Festival delle Libertà Digitali.

Un mercoledì in Piazza Telematica

Questa sera tocca a me… Da un paio d’anni mi occupo della Piazza Telematica del Comune di Schio: progettazione, sportello, consulenza, organizzazione dei corsi di alfabetizzazione informatica e delle varie iniziative di divulgazione, fra le quali I mercoledì della Piazza Telematica. Di solito mi trovo a essere dietro al “palco”, nel ruolo che mi è più congeniale. Questa volta però non sapevo chi chiamare come relatore per un tema come Le proprie passioni si condividono su Internet: foto, libri e molto altro: nessuna difficoltà particolare per chi si interessa alle tante opportunità offerte da Internet, ma volevo un taglio pratico e mi sembrava quasi di chiedere una cosa troppo semplice. Così eccomi qua…

Questo blog

Sono venuta a contatto per la prima volta con Internet nel 93, da matricola all’Università: c’erano la riga di comando e ISCA per chattare con gli amici. Poi, nel laboratorio dei SUN, le prime esperienze con Netscape: all’epoca la navigazione grafica ci sembrava troppo lenta per poter prendere piede… Da allora non ho più smesso di frequentare la rete e questa, col tempo, è stata oggetto della mia tesi ed è diventata una buona fetta della mia attività lavorativa. Non mi ha mai sfiorata l’idea di abitarla: approntavo le piattaforme per la presenza di associazioni, enti pubblici, scuole, aziende, spingendo queste realtà verso un uso collaborativo del mezzo, ma ero sempre tecnico, fruitore o spettatore, alla fine. Gli incontri degli ultimi mesi, e fra tutti in particolare quello con Sergio Maistrello e il suo La parte abitata della Rete, mi hanno fatto riflettere, fino a condurmi a questa sera e all’apertura di questo blog. Nelle mie intenzioni attuali, questo vuole essere un diario dell’uso che faccio, per lavoro e passione, della rete e degli strumenti che mette a disposizione, e di quanto leggo, ascolto e sperimento in tema di nuove tecnologie. Sempre più mi accorgo, infatti, di perdere il filo e la memoria delle cose che provo, installo e configuro. Appunti sparsi, dunque.


Aggiornamenti Twitter


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: