Mappatura POI tramite foto geotaggate

Obiettivo

Geotaggare un elevato numero di POI (point of interest) nel minor tempo possibile.

Strumenti usati

  • Nokia 6220c-1 (immesso nel mercato a fine 2008 – con Symbian S60 3rd edition) collegato via bluetooth con il data logger GPS ( ha un suo GPS, ma sicuramente quello esterno è più preciso e veloce nella risposta, oltre a permettere un geottagin più esatto, dato che può essere posizionato in un punto diverso rispetto al cellulare che fa la foto)
  • TranSystem 747A+, data logger GPS
  • Location Tagger, applicazione installata sul cellulare (dato che il Nokia usato, vista l’età, non ha la funzione integrata) che aggiunge automaticamente latitudine e longitudine ai dati Exif delle foto
  • ExifTool più ExifToolGUI (non necessario, usato solo per controllare dei tag, qui il download), messi in una stessa cartella come spiegato qui
  • gpx2shp, programma freeware scaricabile gratuitamente da qui (scegliere il file descritto come “win_notest”)

Esportazione di dati da più foto ad un unico file GPX (Reverse Geotagging)

Nel caso si abbiano poche foto, è possibile limitarsi a scaricarle sul pc e a copiarne le informazioni geografiche a mano, con l’aiuto di vari strumenti disponibili (anche online).

Nel caso invece le foto siano tante e si abbia bisogno di ottenere un file GPX, ad esempio per caricarlo come layer su un navigatore o su un GPS, è possibile procedere come indicato qui.

Dato che nel mio caso ho solo waypoint, ho modificato il file fmt: gpxwp2.fmt (togliere l’estensione .odt per utilizzarlo).

Altri link che ho trovato utili:

Nel caso il file debba essere importato in un GIS, è possibile

utilizzare l’utility “GPX2SHP” che in modo autonomo crea due temi in formato shapefile nella stessa cartella in cui sta il file GPX: il modo più semplice per utilizzare questo piccolo software è sufficiente trascinare l’icona del file GPX sopra l’icona del file GPX2SHP.exe; i file creati avranno lo stesso nome del file GPX con un suffisso _trk per identificare il tema lineare della traccia ed il suffisso _wpt per identificare il tema puntuale degli waypoints (fonte: gisblog.it)

Esportazione di dati da più foto ad un unico file (non GPX)

1 Response to “Mappatura POI tramite foto geotaggate”


  1. 1 mrzpro 18 gennaio 2015 alle 4:16 pm

    Buonasera Tania, ho letto con interesse l’ articolo e vorrei chiederti se sei a conoscenza di un plugin che permetta di uploadare foto e geotaggarle scegliendo sulla mappa o indicando indirizzo/coordinate per poterle poi visualizzare su una mappa specifica…..
    Grazie


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Aggiornamenti Twitter


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: